March 29, 2021

Published by Admin
March 23, 2021

L’Italia al suo meglio in una foto (o meglio, in una serie di scatti). Monica Bellucci, bellissima in nero, posa sullo sfondo del Lago di Como che è lo scenario naturale e perfetto della nuova campagna della primavera estate 2021 dedicata alla Devotion Bag di Dolce&Gabbana.

Monica Bellucci indossa 6 outfit total black della maison accessoriati con la borsa che, a tre anni dal suo lancio, quando fu trasportata sulla passerella da droni volanti, è entrata a far parte della famiglia dei modelli più desiderati di Dolce&Gabbana, declinata in materiali, forme e dimensioni diverse.

look di Monica Bellucci che dimostrano che è ancora la Musa di Dolce & Gabbana
Sulla scia delle femme fatale di Federico Fellini e delle donne di Michelangelo Antonioni, Monica Bellucci da oltre vent’anni è modella e Musa di Dolce & Gabbana

La Devotion Bag è caratterizzata dal simbolo del Cuore Sacro, una dichiarazione d’amore e devozione per l’eleganza, l’artigianalità e la cura dei dettagli che da sempre caratterizza il lavoro dei due designer, che dicono: “Monica Bellucci è l’emblema della bellezza italiana nel mondo: la sua amicizia ci rende orgogliosi e il suo fascino dona un’incredibile luce alle nostre creazioni. Con Monica condividiamo la devozione per il bello e il ben fatto, per il lavoro, per la famiglia e l’Italia: è bello poter raccontare insieme a lei tutto questo nostro amore”. (c)

Foto: Branislav Simoncik

Published by Admin
March 20, 2021

Dolce & Gabbana, una nuova borsa a mano, Devotion Bag, raccontata da una testimonial storica, l’attrice Monica Bellucci.

2021_Monica_Bellucci_for_Dolce_Gabbana_Bag.jpg 2021_Monica_Bellucci_for_Dolce_Gabbana_Bag_02.jpg 2021_Monica_bellucci_DG_Bag_03.jpg 2021_Monica_Bellucci_Dolce_Gabbana.jpg 2012_monica_bellucci_dolce_gabbana_bag_05.jpg

«Tutto l’universo obbedisce all’amore». Questa canzone di Franco Battiato è la colonna sonora perfetta per accompagnare l’ultima novità firmata Dolce & Gabbana, la “Devotion Bag”. Una borsa e insieme un omaggio al Made in Italy e alle sue eccellenze, come simboleggia il cuore sacro posto al centro, realizzato con la tecnica della fusione a cera, in metallo di ottone anticato rivestito in un sottile strato di oro.

Il legame tra la maison e il savoir-faire nazionale è raccontato anche attraverso un altro sodalizio: quello con Monica Bellucci, testimonial della nuova it-bag. «Ricordo ancora l’energia simbiotica del nostro primo incontro. Mai avrei immaginato che da lì sarebbero nate un’amicizia e una relazione professionale che durano da più di trent’anni». La nuova borsa a mano di Dolce & Gabbana è pensata per accompagnare ovunque chi lo sceglie, grazie alle tante varianti di colore, dimensione e materiali. Diventando così «lo scrigno magico di una donna. Dentro c’è tutto, la sua casa!» sottolinea l’attrice.

Lo stile è quello che da sempre caratterizza la moda italiana, capace «anche quando è estroversa, di mantenere sempre un legame con la classicità e la tradizione».

Published by Admin
March 19, 2021
March 16, 2021

The Man Who Sold His Skin, già premio Orizzonti attore a Venezia

ROMA, 15 MAR – Nell’Italia in nomination agli Oscar c’è, seppure non direttamente, anche Monica Bellucci che è nel cast di The Man Who Sold His Skin della regista tunisina Kaouther Ben Hania, candidato per l’Oscar al miglior film internazionale. L’opera è stata presentata alla 77/a Mostra del Cinema di Venezia, dove ha ottenuto il premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile assegnato a Yahya Mahayni e il premio per l’inclusione Edipo Re.

Il film, che uscirà in Italia distribuito da Wanted Cinema, vede nel cast una inedita Monica Bellucci.
The Man Who Sold His Skin è un progetto nato dall’incontro di due mondi: quello dell’arte contemporanea, in particolare dall’opera dell’artista belga Wim Delvoye (Tim, 2006) e quello dei rifugiati politici, che devono combattere con un’asfissiante burocrazia e i permessi di soggiorno. Il protagonista del film, Sam Ali, è un giovane siriano sensibile e impulsivo che fugge dalla guerra lasciando il suo paese per il Libano. Per poter arrivare in Europa e vivere con l’amore della sua vita, accetta di farsi tatuare la schiena da uno degli artisti contemporanei più intriganti e sulfurei del mondo. Trasformando il proprio corpo in una prestigiosa opera d’arte, Sam finisce per rendersi conto che la sua decisione potrebbe non significare la libertà.    (ANSA)

 

Published by Admin
March 13, 2021