Slider
2015_Lea_Seydoux_and_Monica_Bellucci_Bafta.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_093.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_092.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_091.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_090.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_089.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_088.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_087.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_086.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_085.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_084.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_083.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_082.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_081.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_080.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_079.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_078.jpg
2015_SPECTRE_007_Bond_Monica_Bellucci_077.jpg
Latest Photos
2017, september – Vogue (Italia) – Passioni, piaceri, paure: confessione d’autore liberamente ispirata al questionario di Proust.

Passioni, piaceri, paure: confessione d’autore liberamente ispirata al questionario di Proust.

Il tratto principale del mio carattere.

La ricerca d’armonia.

La qualità che cerco quando recito con un uomo.

L’empatia.

Quel che apprezzo di più nei miei amici.

L’autenticità: sia quel che sia.

Quale sarebbe per me la più grande disgrazia.

Se non avessi avuto le mie figlie.

L’animale che preferisco.

La pantera.

Il luogo in cui sono stata più felice di lavorare.

La Sicilia.

I miei pittori preferiti.

Chagall e Caravaggio.

I miei fotografi preferiti.

Edward Weston e Helmut Newton.

I miei artisti preferiti.

Camille Claudel e Auguste Rodin.

Il mio Paese preferito.

L’Italia.

Il mio colore preferito.

Il lilla.

La prima cosa che mi viene in mente quando penso al fashion circus.

La creatività.

L’immagine che ha cambiato la mia vita.

Un ragazzo che camminava per strada. Una visione reale, ma così onirica da sembrare un sogno.

L’immagine che mi rappresenta in questo momento.

Un uccello migratore.

Quel che detesto più di tutto.

La violenza, in tutte le sue forme.

Quel che c’è di male in me.

L’ingenuità.

Il dono di natura che vorrei avere.

Ringrazio per tutti quelli che mi sono stati dati.

Come vorrei morire.

Senza paura.

Il mio sogno di felicità.

Vivere sempre libera.

Il mio motto.

Viva la vita.

Chi metterei sulla copertina di Vogue Italia.

Anna Magnani.

Monica Bellucci, è l’attrice italiana più famosa nel mondo.

Esordisce nel cinema nel 1991; si afferma nel 2000 con “Malena”, di Giuseppe Tornatore. Ha recitato in oltre 20 produzioni. Tra i progetti futuri, un film dedicato alla fotografa Tina Modotti.

Vogue Italia, settembre 2017, n.805, pag.146


Published by: admin

Leave a Reply